Grande gioco

I giovani di San Lazzaro alla ricerca dei santi

Rinascere dall'alto è possibile?

BOLOGNA – Una bella sinergia dei gruppi della Zona ha organizzato un grande gioco in centro a Bologna.

Non è stata un’impresa semplice: convocare gruppi di medie e superiori parrocchiali e scout della Zona Pastorale di San Lazzaro per giocare insieme. Educatori e capi scout hanno cominciato a dicembre 2021 a organizzare insieme il gioco. Tra loro è scattato subito l’entusiasmo contagioso, prolifico di creatività: una caccia al tesoro, anzi una caccia al Santo.

Quattro figure di persone esemplari da trovare e conoscere per le vie della città, attraverso indizi e prove da completare. Tra i numerosi santi e sante collegati alla nostra città, alla fine sono stati scelti Francesco d’Assisi, Padre Marella, don Giovanni Fornasini e Marcello Candia. Il grande gioco si sarebbe dovuto tenere in febbraio, ma tra pandemie e piogge primaverili sono arrivati a sabato 12 maggio 2022.

Sono partiti da San Domenico dove Nicodemo, completo di barba bianca, ha lanciato la sfida ai ragazzi: dovete rinascere dall’alto! Le quattro squadre si sono sfidate, di corsa dietro agli indizi, con gli educatori ad inseguire per i portici di Bologna. Qualcuno ha provato invano a perdersi nella folla di turisti, incuriositi da questi gruppetti che intervistavano, scattavano foto, raccontavano i viaggi più lunghi della loro vita.

Dopo i chilometri macinati, gran finale a San Domenico, alla scuola del saggio Nicodemo, pure lui appassionato di ricerche notturne. I quattro santi hanno dato buona testimonianza di sé. Hanno lasciato tutto e vissuto intensamente la loro vita con il Signore. I ragazzi sembrano aver raccolto la sfida. Due giovani frati domenicani, parlando ai giovani nel chiostro, hanno mostrato che anche oggi qualcuno segue quelle orme di santità per nulla sbiadite. Per i sanlazzaresi, grandi e piccoli, il bilancio è molto positivo.

Appuntamento, forse, ad una supersfida tra le Estate Ragazzi. Nella Zona Pastorale di San Lazzaro qualcosa si muove!

Articolo di Andres Bergamini, apparso su Bologna 7 il 22 maggio 2022